Strategie e suggerimenti per la pubblicità PPC per piccole imprese

Strategie e suggerimenti per la pubblicità PPC per piccole imprese

Google AdWords ti permette di indirizzare la tua pubblicità direttamente a potenziali clienti che stanno cercando ciò che tu offri.

Al giorno d’oggi, quasi la totalità delle persone utilizza la rete per cercare qualsiasi informazione. Allo stesso modo, anche i potenziali clienti di un’azienda utilizzano i motori di ricerca per trovare informazioni su prodotti o servizi, confrontare offerte e acquistare online. La domanda è se sia possibile per una media azienda competere con i grandi colossi commerciali i quali dispongono di budget più elevati e strategie di marketing molto articolate. Si può essere davvero competitivi?

La risposta è sì. Google AdWords è una piattaforma per gestire campagne PPC (pay-per-click) anche per piccole imprese e permette di fare campagne pubblicitarie mirate direttamente alle persone che cercano ciò che offri, nel momento esatto in cui lo stanno cercando. Configurando correttamente il tuo account AdWords e adottando alcuni accorgimenti, il tuo sito web potrà generare più traffico con un budget a misura del tuo business. Segui le nostre linee guida per piccole imprese che vogliono iniziare a fare pubblicità su Google.

Fissa i tuoi obiettivi

Prima di iniziare, definisci gli obiettivi che desideri raggiungere con la pubblicità online. Stai cercando di attrarre più visitatori in una determinata sezione del tuo sito web? Vuoi dare risalto a una promozione speciale? Vuoi ottenere più telefonate o maggiori iscrizioni alla tua newsletter?

Una volta identificati i tuoi obiettivi, usali come base per ogni decisione che riguardi la creazione di campagne pubblicitarie. Domandati sempre: "Quello che sto facendo aiuta la mia attività a raggiungere i suoi obiettivi?".

Documentati

Come per qualsiasi altro argomento, anche per il mondo del marketing PPC per piccole imprese devi documentarti e informarti. Non partire senza un piano d'azione. Avvicinati al mondo della pubblicità online con lo stesso buon senso che utilizzi quando gestisci altri aspetti della tua attività: considera i concorrenti e studia il comportamento dei clienti.

  • La tua attività: In che modo le persone trovano la tua azienda attualmente? Esistono parole o frasi specifiche con le quali raggiungono la tua impresa? Fanno ricerche online o tramite elenco telefonico? Conosci la provenienza geografica della maggior parte della clientela?
  • I concorrenti: La competizione tra due aziende non si riflette necessariamente anche online. Prova a digitare sulla pagina di ricerca di Google un paio di parole chiave pertinenti che pensi di utilizzare su AdWords, per scoprire quali aziende concorrenti vengono mostrate nei risultati di ricerca. Dai un'occhiata a come queste aziende si presentano online (i loro annunci, i siti web, i social media ecc.). Stanno adottando strategie alle quali non avevi pensato?
  • I clienti: Hai clienti che acquistano e recensiscono i tuoi prodotti e servizi online? Chi sono e da dove provengono? Cosa dicono le loro recensioni, cosa sembrano volere di più dalla tua attività e quali cambiamenti vorrebbero? Questi clienti scrivono recensioni per altri prodotti o servizi simili?

Essere in possesso di tutte queste informazioni può aiutarti a capire dove concentrare la tua campagna pubblicitaria, da chi è composto il tuo pubblico ideale e che tipo di recensioni potrebbe scrivere online su di te. Quanto più sai della tua attività commerciale nel suo complesso, tanto più sarai in grado di creare campagne pubblicitarie di successo.

Definisci il budget

Il vantaggio della pubblicità PPC per piccole imprese è che puoi costantemente perfezionare le campagne per aumentarne il successo e sfruttare al meglio il tuo budget. Per questo, conviene iniziare con un budget basso e aumentarlo progressivamente, man mano che si definisce una strategia vincente.

Stabilisci la soglia di budget mensile che vuoi investire in AdWords, quindi suddividi l'importo per giorno. Una volta che avrai impostato il tuo budget giornaliero di AdWords, è consigliabile non effettuare modifiche per almeno qualche giorno: ogni volta che effettui modifiche, gli algoritmi di Google devono ricalcolare tutti i parametri per poter mostrare il tuo annuncio, il che può rendere l'andamento della campagna meno efficace.

Quando la tua campagna sarà avviata da abbastanza tempo e quando avrai una visione chiara del suo andamento, puoi provare a utilizzare l'offerta automatica. Ciò consente a Google di regolare automaticamente l'offerta per le parole chiave che ottengono il maggior numero di clic, pur rimanendo nei limiti del budget giornaliero.

Imposta la struttura della tua campagna

Inserire troppe parole chiave e gruppi di annunci nell'account AdWords, rischia di generare confusione. Più organizzato è il tuo account, più facile sarà gestire le tue campagne.

Per semplificare le cose, costruisci le campagne AdWords basandoti sulla struttura del tuo sito web. Organizza i tuoi annunci in modo che rispecchino le categorie e sottocategorie dei prodotti e dei servizi che offri sul tuo sito.

All'interno di ogni campagna, ti troverai a gestire gruppi di annunci. Suddividi i gruppi di annunci per temi specifici nelle impostazioni generali della campagna. Ad esempio, immagina di essere il titolare di uno studio fotografico. In questo caso, potresti strutturare il tuo account AdWords in questo modo:

  • Campagna: Foto in movimento

    Gruppo di annunci: Foto di yoga
    Gruppo di annunci: Foto di danza/moda

  • Campagna: Studenti/Laureati

    Gruppo di annunci: Annuari
    Gruppo di annunci: Foto di classe/laurea

  • Campagna: Eventi Fotografici

    Gruppo di annunci: Eventi aziendali
    Gruppo di annunci: Compleanni

Un account ben strutturato è più facile da gestire e ottimizzare; ti aiuterà, inoltre, a indirizzare gli utenti che fanno clic sui tuoi annunci verso le pagine del tuo sito più pertinenti alla loro ricerca.

Affronta il mondo della pubblicità online come ogni altro settore della tua attività: con la giusta preparazione.

Scegli le parole chiave giuste

È importante saper gestire il proprio budget e scegliere le parole chiave giuste. Sebbene le parole chiave generiche possano essere cercate più spesso, di solito costano di più e non rappresentano il modo migliore per descrivere ciò che si offre. Allo stesso modo, conviene evitare parole chiave composte da una sola parola, poiché hanno meno probabilità di attirare il pubblico alla ricerca di prodotti o servizi specifici.

Una volta impostato il tuo account AdWords, potrai scegliere il tipo di corrispondenza per le parole chiave. Per le piccole imprese, si consiglia di non utilizzare solo la "Corrispondenza generica" nella scelta delle parole chiave, poiché tale opzione consente a Google di mostrare l'annuncio anche in presenza di varianti delle parole chiave o frasi che contengono la parola chiave non sempre pertinenti ai tuoi prodotti o servizi. Questa opzione è generalmente consigliata per aziende con budget più elevati, che possono permettersi di cogliere un'opportunità anche su ricerche meno rilevanti. In alternativa alla Corrispondenza generica, prova a utilizzare:

  • Corrispondenza esatta: [foto di classe]

    Questa opzione fa in modo che l'annuncio verrà visualizzato solo per le parole chiave esatte che hai scelto : in questo esempio l’annuncio verrà attivato per "foto di classe", ma non per "foto di classe economiche".

  • Corrispondenza a frase: "foto di classe"

    Questa opzione permetterà la pubblicazione dell'annuncio per le parole chiave esatte e ricerche che possono includere ulteriori parole, come "foto di classe" e "foto di classe economiche", ma non "foto economiche per la classe" o "foto e ritratti di classe". L'ordine delle parole è importante con la Corrispondenza a frase.

  • Corrispondenza inversa: -gratis

    Questa opzione farà in modo che il tuo annuncio non venga mostrato per le specifiche parole che non si desidera includere. Per esempio, se il tuo studio non offre servizi fotografici per le nozze, si potrebbe includere "matrimoni" e “nozze” tra le parole chiave a corrispondenza inversa, in modo che il tuo annuncio non venga visualizzato in tutte le ricerche contenenti questi termini.

  • Modificatore di corrispondenza generica: +danza +foto

    In questo caso, l'annuncio verrà mostrato quando la ricerca dell'utente corrisponde esattamente, o è una variante, delle tue parole chiave scelte. Nel nostro esempio, quindi, il tuo annuncio potrà apparire per ricerche come "foto di danza", "foto di danza economiche", "foto e ritratti di danza", ma non per "scuole di danza" o "foto economiche".

Così come si testano le parole chiave, è molto utile provare a sperimentare anche le opzioni di corrispondenza e le varie combinazioni, fino a trovare la soluzione che porta un maggior rendimento.

Sii rilevante

Il modo più sicuro per ottenere un ritorno sul PPC per piccole imprese è rendere gli annunci e le campagne il più possibile pertinenti agli obiettivi aziendali. La tua percentuale di clic (CTR) è la percentuale di utenti che fanno clic sul tuo annuncio, diviso per il numero di utenti che lo visualizzano. Questo è un modo molto semplice per determinare se i tuoi annunci e le parole chiave rispecchiano le ricerche degli utenti.

Il punteggio di qualità è un altro parametro per misurare la pertinenza. Esso misura quanto la parola chiave scelta corrisponda al contenuto del tuo annuncio, così come alla pagina del sito dove si sta indirizzando il traffico. Ogni parola chiave ottiene un punteggio da 1 a 10, dove 1 è il più basso e 10 il più alto. Se il tuo punteggio di qualità è basso, diminuiscono le probabilità dell’annuncio di essere mostrato e di conseguenza aumenta il costo per clic.

Ricorda che quando un utente fa clic sul tuo annuncio si aspetta di trovare una pagina il cui contenuto corrisponde il più possibile con quanto ricercato. Nessuno vuole fare clic su un annuncio e poi essere costretto a visitare più pagine di un sito web per arrivare a quello di cui ha bisogno. Assicurati che i tuoi annunci indirizzino i visitatori verso pagine specifiche del tuo sito web, in base alle parole chiave che hanno cercato, piuttosto che alla tua home page. In questo modo, da una parte migliorerai il punteggio di qualità e dall'altra offrirai ai tuoi potenziali clienti la migliore esperienza di navigazione e acquisto possibile.

Fornisci indicazioni precise

Gli annunci devono contenere indicazioni dirette e precise e comunicare agli utenti esattamente cosa fare. Durante le tue analisi avrai acquisito un'idea del tipo di linguaggio che stanno usando i tuoi concorrenti e di come sia possibile migliorarlo. Lo scopo è rendere il messaggio pertinente per le parole chiave selezionate e per la pagina di destinazione. Metti in evidenza i tuoi punti di forza rispetto alla concorrenza. Specifica offerte e vantaggi dei tuoi prodotti o servizi. Un invito all'azione, con un messaggio molto chiaro e conciso, consente di guidare l’utente che sta visualizzando il tuo annuncio verso le azioni da compiere per raggiungere il tuo obiettivo. Indicazioni precise aiutano i potenziali clienti a trovare ciò che stanno cercando. Ecco alcuni esempi di invito all’azione:

  • Prenota il tuo appuntamento...
  • Scopri le nostre offerte…
  • Chiama adesso!
  • Contattaci!

Attraverso questi inviti all’azione gli utenti sapranno esattamente cosa troveranno sul tuo sito e quali dovrebbero essere i loro prossimi passi per trovare quello che cercano.

Concentrati sulla campagna nel suo insieme

Alcuni inserzionisti concentrano i loro sforzi su un singolo particolare senza osservare la campagna nel suo insieme. Per ottimizzare e far funzionare al meglio la tua campagna, prendi in considerazione tutti i seguenti elementi:

  • CTR: Il numero di utenti che fanno clic sul tuo annuncio rispetto al numero di persone che hanno visto l'annuncio.
  • Clic: Il numero di utenti che hanno fatto clic sul tuo annuncio.
  • Conversioni: Il numero di persone che hanno completato l’azione da te definita dopo aver raggiunto il tuo sito (es. fare un acquisto, compilare un modulo ecc.).
  • Tasso di conversione: il numero di visite al sito che hanno determinato una conversione rispetto al numero di persone che hanno cliccato sul tuo annuncio.
  • Costo per conversione: L'importo medio speso per trasformare i clic sul tuo annuncio in una conversione.
  • Valore di conversione medio: Il valore assegnato a un visitatore che intraprende una determinata azione sul tuo sito completando un obiettivo, meno il costo per la conversione. In altre parole, il profitto potenziale per l'azienda. Maggiori informazioni sul valore di conversione.

Ricordati di collegare il tuo account AdWords a un account Google Analytics. Ciò ti darà una visione ancora più accurata sul modo in cui gli utenti che fanno clic sugli annunci interagiscono con il tuo sito. Tali informazioni ti aiuteranno a perfezionare ulteriormente le tue campagne, il tuo sito web e a ottimizzare al meglio il budget destinato alla pubblicità su Google.

Non perdere l'opportunità di raggiungere i potenziali clienti presenti sul Web e interessati ai tuoi prodotti. Le strategie pubblicitarie del PPC con AdWords per piccole imprese si adattano a tutti i tipi di budget.

Consulta un esperto: *

800 597 426

adwords icon

Ottieni di più con Google AdWords

Fai crescere la tua attività con AdWords

  • Mostra il tuo annuncio su Google. E non solo.
  • Locale o globale? A te la scelta.
  • Raggiungi le persone giuste al momento giusto.
  • SCOPRI TUTTI I VANTAGGI  

Articoli suggeriti

* Spendendo €10 o più al giorno con Google AdWords, potrai avvalerti della consulenza gratuita dei nostri esperti. Lun-Ven dalle 9.00 alle 18.00.