Linee guida per l'ottimizzazione della pagina di destinazione

Linee guida per l'ottimizzazione della pagina di destinazione

Seguendo alcuni consigli sulle pagine di destinazione, vedrai una riduzione dei prezzi d'offerta, gli utenti trascorreranno più tempo sul tuo sito web e, se tutto va bene, anche le tue vendite aumenteranno.

La pagina di destinazione, detta anche landing page, ovvero la pagina web sulla quale vengono reindirizzati i potenziali clienti dopo aver cliccato sul tuo annuncio, può avere un forte impatto sul tuo budget e sui tuoi profitti complessivi. Gli utenti hanno alte aspettative riguardo la qualità dei siti web, in particolar modo per quelli raggiunti attraverso gli annunci pubblicitari di Google. Quando cliccano su un annuncio, ciò che si aspettano di trovare è un design pulito e contenuti pertinenti. Tuttavia, questo non implica la necessità di investire milioni nell'ottimizzazione della pagina di destinazione. Seguendo alcune best practices, il costo per clic degli annunci scenderà, gli utenti trascorreranno più tempo sul tuo sito e, con buona probabilità, genereranno un aumento delle vendite complessive. AdWords esamina con regolarità la qualità delle pagine e si aggiorna di conseguenza. Segui questa lista di best practices per ottimizzare le pagine di destinazione del tuo sito e ottenere in poco tempo risultati tangibili.

Perché l'ottimizzazione della pagina di destinazione è così importante?

Se i tuoi clienti non navigano oltre la prima pagina e abbandonano subito il sito, probabilmente è il caso di ottimizzare la pagina di destinazione. Non importa che tu sia un piccolo imprenditore o un colosso del marketing, le regole per migliorare l'esperienza degli utenti sono le stesse.

L'esperienza sulla pagina di destinazione è una valutazione utilizzata da AdWords per determinare il grado di semplicità e rapidità con cui il visitatore che ha fatto clic sul tuo annuncio trova ciò che sta cercando. La pagina di destinazione deve essere chiara e utile per l’utente. Prendendo come esempio un sito e-commerce, più sarà facile e immediato accedere al carrello, maggiore sarà la probabilità che il cliente completi l'acquisto. L’esperienza dell’utente sulla pagina di destinazione influisce sul punteggio di qualità, sul costo complessivo e sulla posizione dell’annuncio in relazione ad altri annunci. Se, una volta giunti sulla pagina di destinazione, gli utenti abbandonano il sito senza effettuare alcun acquisto, la visibilità del tuo annuncio potrebbe essere ridotta. Ecco come l'ottimizzazione della pagina di destinazione può influire sul tuo budget:

  1. Riduzione della frequenza di rimbalzo. Più la pagina di destinazione è costruita per un pubblico specifico, minore è la probabilità che l’utente abbandoni la pagina. Il tuo annuncio dovrebbe essere creato appositamente in funzione del singolo prodotto e del target di riferimento. Se si indirizzano gli utenti su una pagina molto generica, invece di sceglierne una rilevante per la descrizione dell'annuncio, si finirà per pagare di più per ogni clic, a fronte di un minor numero di conversioni.

  2. Miglioramento della posizione dell'annuncio. Google riconosce quando gli utenti trovano pertinente la tua pagina di destinazione, preferendola ad altre. Più a lungo i visitatori restano sulla pagina, o navigano sul sito web, maggiore sarà la probabilità che l'annuncio venga mostrato in una posizione più alta rispetto ai siti concorrenti e, di conseguenza, otterrai più traffico verso il tuo sito.

  3. Incremento del punteggio di qualità. La rilevanza della pagina di destinazione gioca un ruolo importante nel calcolo del punteggio di qualità di un annuncio AdWords. Più la pagina di destinazione è rilevante per le parole chiave scelte, più il punteggio di qualità sarà alto. Un miglior punteggio di qualità porta a un miglior posizionamento dell'annuncio e a un costo inferiore per clic.

  4. Aumento dei link in entrata e dell'autorevolezza. Più utili e pertinenti sono i contenuti della tua pagina di destinazione, più è probabile che i visitatori siano portati a condividere il link con gli altri utenti. Quando gli utenti condividono la tua pagina, il traffico organico aumenta in modo naturale, senza costi per i clic ricevuti.

Linee guida per ottimizzare la pagina di destinazione

Il nostro obiettivo è fornire agli utenti i migliori risultati possibili. Gli utenti vogliono una landing page che sia:

  • Rilevante. La pagina su cui i visitatori atterrano dovrebbe essere utile e in linea con ciò che stanno cercando. In caso contrario, saranno più propensi a lasciare il tuo sito web, per trovare quanto desiderato con una nuova ricerca.
  • Affidabile. Se una pagina di destinazione è mal progettata, o se mancano informazioni dettagliate sui prodotti e sui servizi offerti, il sito può sembrare apparentemente poco completo o trasparente. Gli utenti vogliono sapere cosa stanno comprando e avere la certezza che la fonte sia affidabile.
  • Semplice. Gli utenti non devono essere costretti a orientarsi tra un'infinità di link, per trovare ciò che stanno cercando. Una pagina di destinazione dovrebbe essere semplice e diretta, anche per quanto riguarda la navigazione da dispositivi mobili.
  • Credibile. La pagina di destinazione deve essere coerente e attendibile. Problematiche come la lentezza di caricamento possono spazientire i visitatori e spingerli ad abbandonare il sito. Per offrire la migliore esperienza possibile, segui la nostra lista di best practices per l’ottimizzazione della pagina di destinazione, esaminate punto per punto.

Fai atterrare gli utenti su una pagina di atterraggio specifica, invece che sulla home page, per permettere loro di trovare velocemente i contenuti che stanno cercando.

Rilevanza

  1. Assicurati che la pagina di destinazione sia rilevante. Indirizza gli utenti verso le pagine di cui hanno bisogno senza costringerli a fare troppi clic per trovare ciò che cercano. Se indirizzi il traffico alla tua homepage, ad esempio, i visitatori dovranno compiere più passaggi per trovare esattamente ciò che desiderano. Questo, oltre ad aumentare le possibilità che un utente lasci il tuo sito ancor prima di trovare quanto sta cercando, indica a Google che la pagina potrebbe essere poco utile in relazione ai termini di ricerca.

  2. Usa parole chiave simili a quelle utilizzate per gli annunci sulla pagina di destinazione. Quando crei il contenuto della pagina di destinazione, utilizza sinonimi e varianti delle parole chiave scelte per la campagna pubblicitaria. Questo rinforza la rilevanza del contenuto per le parole chiave utilizzate nell’annuncio e offre all'utente un'esperienza coerente con ciò che sta cercando.

  3. Mantieni invariato l'invito all'azione. Il tuo invito all'azione, o Call To Action, rappresenta lo scopo ultimo, l’azione che vuoi che l'utente effettui. Ad esempio, "Ordina", "Scarica subito" "Registrati", sono tutti inviti all'azione semplici ed efficaci. Nella pagina di destinazione, cerca di utilizzare le stesse espressioni e la stessa terminologia già adottate negli annunci.

  4. Controlla che ogni elemento della pagina sia funzionale al tuo obiettivo finale. Ad esempio, se il tuo scopo è vendere abiti blu, allora la pagina di destinazione non dovrebbe suggerire agli utenti di visualizzare anche cravatte da uomo o scarpe per bambini. Rimani focalizzato e mantieni viva l'attenzione dei visitatori sul fine desiderato, senza introdurre inutili elementi di distrazione.

  5. Mostra la stessa offerta nella pagina di destinazione. La coerenza esprime l'affidabilità del tuo sito web. Se nel tuo annuncio stai offrendo la consegna gratuita, anche la pagina di destinazione dovrebbe evidenziare questo aspetto.

  6. Metti in risalto l’invito all'azione e la proposta di valore. In termini di design, basta un margine bianco per staccare dal resto del testo la tua proposta di valore e il tuo invito all'azione, così che siano facilmente visibili e riconoscibili. Questo accorgimento ricorda agli utenti perché hanno cliccato sul tuo annuncio e ciò che stanno cercando.

  7. Mostra le tue caratteristiche distintive. Sii chiaro sulle caratteristiche del tuo prodotto e sul perché i clienti dovrebbero preferire il tuo sito rispetto alla concorrenza. Evidenzia i valori aggiunti che puoi offrire. Non fare "copia e incolla" da un'altra pagina di prodotti o di categoria. Più chiaro e convincente è il tuo messaggio, più è probabile che i clienti decidano di acquistare il prodotto.

  8. Scegli il linguaggio giusto per il tuo pubblico di riferimento. Nella pagina di destinazione è importante che il messaggio rifletta il prodotto offerto. Per esempio,se stai vendendo ricambi per auto il tuo lessico dovrebbe essere semplice e descrittivo del prodotto e utilizzare termini specifici del settore automobilistico.

  9. Utilizza gruppi di annunci specifici. Puoi avere un paio di offerte correlate o di prodotti che desideri spingere all'interno della stessa campagna, ma i gruppi di annunci sono un ottimo modo per gestire un più complesso piano di vendite.

Affidabilità

  1. Rendi congruenti l’invito all’azione e la proposta di valore. Nella pagina di destinazione rassicura l'utente, mostrando lo stesso invito all'azione e la stessa offerta del tuo annuncio. Il cliente saprà così che stai mantenendo le tue promesse.

  2. Sii trasparente riguardo a ciò che stai offrendo e alle eventuali spese aggiuntive. Attraverso la pagina di destinazione, il cliente si fa una prima idea della tua attività. Mentre alcuni sostengono che indicare le spese extra può contribuire alla "fuga" dei potenziali clienti, il vantaggio a lungo termine è quello di mostrarsi trasparenti e onesti sin dall'inizio.

  3. Includi le informazioni di contatto e rendile facilmente reperibili. È importante che l'utente, qualora dovesse riscontrare un problema, possa mettersi immediatamente in contatto con la tua attività. Questo dimostra l’intenzione di comunicare con il cliente e offrirgli assistenza.

  4. Verifica che il tuo messaggio sia grammaticalmente corretto. Gli errori di ortografia e un linguaggio non coerente con il tema trattato sono i primi campanelli d'allarme che fanno pensare un sito poco attendibile. Fai in modo che il contenuto della tua pagina di destinazione sia scorrevole e privo di errori.

  5. Se stai chiedendo informazioni personali, spiegane il motivo. Se stai invitando i visitatori a compilare moduli con informazioni aggiuntive, o a lasciare il proprio indirizzo email prima di accedere alla tua pagina, spiega chiaramente perché hai bisogno di questi dati. Gli utenti sono restii a fornire le proprie informazioni personali: comunica subito e in maniera chiara il motivo della tua richiesta per ottenere la loro fiducia Valuta il tipo di informazioni personali che stai richiedendo e determina se queste sono realmente necessarie in relazione all'impegno e al tempo richiesto per compilare i moduli.

  6. Metti in evidenza le recensioni o le esperienze dei clienti precedenti. Sapere che altri utenti sono soddisfatti del loro acquisto aiuta a trasmettere un’immagine di autorevolezza del sito e dei suoi contenuti. Non alterare o cancellare le recensioni solo perché non sono perfette. Gli utenti sanno riconoscere quando una recensione è spontanea. Inoltre, metterli a conoscenza di eventuali piccoli difetti, è segno di un approccio aperto e trasparente.

  7. Fai capire all’utente che sul tuo sito può acquistare in tutta sicurezza. Non tutti i clienti sono pronti a effettuare acquisti non appena fanno click sul tuo annuncio. Inserisci una seconda chiamata all'azione in fondo alla pagina, che li inviti a mettersi in contatto con la tua azienda per avere maggiori informazioni, senza che questo preveda alcun impegno. Ad esempio, in caso di vendita di prodotti di fascia alta, offri all’utente la possibilità di richiedere informazioni ulteriori tramite un contattato telefonico diretto, un modulo di contatti, un indirizzo email o una chat. . Ciò contribuisce a instaurare un rapporto di fiducia con gli utenti che, rassicurati, non avranno la necessità di andare a cercare informazioni altrove e resteranno sul tuo sito.

  8. Non utilizzare i pop-up. Quando gli utenti fanno clic sul tuo annuncio, si aspettano di giungere direttamente sulla pagina di destinazione. I pop-up possono spaventare o infastidire i potenziali clienti, specialmente se prevedono la richiesta di informazioni personali. In sostanza, stai chiedendo agli utenti di fidarsi del tuo prodotto prima di aver dato loro un motivo valido per farlo.

  9. Dimostra ogni fatto o affermazione e non esagerare. Se la tua azienda vanta "la spedizione gratuita in un giorno" o la "più grande selezione di scarpe da ginnastica in città" assicurati che questo sia vero e fornisci link alle prove a sostegno di tali affermazioni. Spesso si ha la tentazione di esagerare ma, se la tua azienda non è in grado di soddisfare le aspettative attese, il rischio è di prepararsi il terreno a future recensioni negative, perdendo in credibilità.

  10. Metti a disposizione degli utenti i termini e le condizioni del servizio e l'informativa sulla privacy. Questo serve per far capire all’utente che non sta navigando su un sito spam, e aiuta a consolidare un’immagine di trasparenza della tua attività. Questi collegamenti non hanno bisogno di essere in primo piano; tuttavia, dovrebbero essere facilmente accessibili in caso si desideri consultarli.

  11. Inserisci eventuali certificazioni o associazioni con altri marchi. Questo conferisce credibilità al tuo sito nel suo complesso e fa sì che i clienti si sentano più a loro agio nel compiere un acquisto o nel comunicare i propri dati personali Se la tua azienda ha attestazioni di qualità, premi, o vanta collaborazioni di valore, mostralo chiaramente nella pagina di destinazione.

  12. Utilizza un design pulito ed essenziale. Assicurati che il layout sia semplice, chiaro, senza troppi elementi di distrazione, come ad esempio immagini, link o pulsanti in primo piano che possano distogliere l’attenzione dell’utente dal tuo obiettivo di conversione. Un design chiaro ed essenziale indica che la tua attività è legittima ed è pronta a investire nel proprio successo.

Semplicità

  1. Rendi la tua pagina di destinazione facile da navigare. Offri al cliente ciò che sta cercando. Assicurati che per l’utente sia semplice la navigazione e l’interazione.

  2. Non affollare la pagina. La pagina di destinazione dovrebbe essere semplice ed essenziale. È bene offrire ai clienti informazioni sufficienti, senza distrarli con troppe animazioni in flash o pop-up.

  3. Usa liste o elenchi puntati. Le liste e gli elenchi puntati aiutano a mettere in evidenza le informazioni più pertinenti, fattore che può contribuire all'aumento delle conversioni. Ciò assume ancor più rilevanza quando le pagine di destinazione sono raggiunte da dispositivi mobili, dove gli elenchi puntati facilitano notevolmente la fruibilità del contenuto.

  4. Non utilizzare pop-up. Va considerata più una regola generale che una regola per l’ottimizzazione delle landing page. I pop-up sono generalmente da evitare. Spesso non si adattano ai vari dispositivi con cui si può accedere a una pagina web ma sono formattati per un solo dispositivo mobile, cosa che può rendere l'esperienza su altri dispositivi difficile, se non addirittura impossibile. La loro presenza implica inoltre un passaggio aggiuntivo prima che i clienti raggiungano la destinazione attesa, e questo può dissuaderli dal proseguire.

  5. Vai dritto al punto. Fornisci immediatamente ai clienti le informazioni che stanno cercando, sapranno così di trovarsi nel posto giusto.

  6. Utilizza pulsanti di grandi dimensioni. Hai creato un invito all'azione efficace e gli utenti sono ormai convinti di procedere all'acquisto. Ma hai fatto capire loro come proseguire? I pulsanti di grandi dimensioni spiccano sul design semplice e pulito della pagina, attirando l'attenzione del cliente in modo naturale.

  7. Rendi la tua pagina e/o i suoi contenuti facilmente condivisibili. La pagina di destinazione deve includere pulsanti per la pubblicazione sui social network, e tutte le immagini o i video dovrebbero essere semplici da condividere.

Credibilità

  1. Riduci al minimo i tempi di caricamento della pagina. Se la tua pagina impiega troppo tempo a caricarsi, i potenziali visitatori potrebbero chiuderla prima dell’effettivo caricamento, indicando così a Google che non è la risposta migliore alla loro ricerca. Una delle più importanti pratiche per ottimizzare la pagina di destinazione consiste nel velocizzarne l'apertura, fattore che incide in maniera significativa sull'esperienza dell’utente. Puoi utilizzare lo strumento PageSpeed Insights per misurare le performance della pagina.

  2. Offri un'esperienza di navigazione coerente. Che si colleghino da desktop, tablet o altro dispositivo mobile, i clienti si aspettano che la pagina di destinazione offra loro la medesima esperienza. Assicurati di avere un sito che si adatta agli schermi sui quali viene visualizzato, grazie al quale la pagina verrà automaticamente riadattata in base alla risoluzione dello schermo del dispositivo.

  3. Limita l’utilizzo di elementi Flash o JavaScript. Google si evolve continuamente, ma questo non significa che sia perfetto. Alcuni elementi, come gli annunci invasivi o i pop up, sono spesso difficili da leggere per i nostri crawler e, se presenti, AdWords potrebbe pensare che la tua pagina non offra contenuti rilevanti. Inoltre, possono incidere negativamente sulla velocità di caricamento.

  4. Mantieni la pagina di destinazione in linea con il tuo marchio. Gli utenti si aspettano un'esperienza di navigazione coerente con l’immagine trasmessa dal marchio (nei colori utilizzati, nel design e nello stile di linguaggio impiegato per comunicare) e la promozione di una pagina di destinazione che non rientra negli standard del marchio può risultare non immediatamente riconoscibile ed essere vista come inaffidabile o addirittura contraffatta.

  5. Ottimizza le immagini utilizzate. Assicurati che tutte le immagini presenti sulla tua pagina di destinazione siano rilevanti e non così pesanti da influenzarne le tempistiche di caricamento. Le immagini possono essere la causa principale della lentezza di navigazione.

  6. Punta su un messaggio che suoni naturale, rassicurante e propositivo. La pagina di destinazione è l'equivalente di una persona addetta alle vendite. I clienti devono sentirsi accolti e incoraggiati ad acquistare i tuoi prodotti.

Qualsiasi pagina del tuo sito web può essere usata come landing page. L'annuncio che veicola il traffico dovrebbe essere la base per l'ottimizzazione della tua pagina di destinazione, ma questa non deve essere vista come uno strumento di promozione a se stante. Riduci al minimo la frequenza di rimbalzo, migliora il punteggio di qualità degli annunci e aumenta le conversioni efficacemente. Utilizza questo elenco di linee guida e inizia subito a ottimizzare la tua pagina di destinazione!

Consulta un esperto: *

800 597 426

adwords icon

Ottieni di più con Google AdWords

Fai crescere la tua attività con AdWords

  • Mostra il tuo annuncio su Google. E non solo.
  • Locale o globale? A te la scelta.
  • Raggiungi le persone giuste al momento giusto.
  • SCOPRI TUTTI I VANTAGGI  

Articoli suggeriti

* Spendendo €10 o più al giorno con Google AdWords, potrai avvalerti della consulenza gratuita dei nostri esperti. Lun-Ven dalle 9.00 alle 18.00.